Mondo fantastico

by francobeat

/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

      €9.90 EUR  or more

     

1.
2.
02:30
3.
4.
04:30
5.
02:41
6.
7.
02:49
8.
9.
10.
11.
12.
13.
03:36
14.
15.

about

I testi si sposano perfettamente con una musica gioiosa, intelligente e ricca di inventiva.[…] Gli arrangiamenti sono curatissimi, le soluzioni molteplici e inaspettate: non c’è che dire, quello di Francobeat è proprio un “Mondo Fantastico”
Massimiliano Busti – Blow Up

Mondo fantastico è un inebriante e psichedelico manuale sonoro di scrittura […]..un disco unico, raffinato e davvero piacevole.
Barbara Santi - Rumore

Il risultato è davvero eccellente, mosso da una sincera spinta ludico-divulgativa e dalla volontà di "smuovere le parole incrostate dai meandri del pensiero adulto", […] anziché dal puro e semplice bisogno di dare vita a una pura e semplice bizzarria musicale.
Alessandro Besselva Averame – Mucchio Selvaggio

Non è un disco per bambini, Mondo Fantastico. O meglio, lo è ma in maniera trasversale, ricercata. Brani che non solo contribuiscono a ribadire la statura intellettuale di Rodari – e artistica di Naddei - ma fanno anche riflettere sul concetto di creatività legato all'infanzia.
Fabrizio Zampighi - Sentire Ascoltare

La messa in melodia della fantasmagorica dialettica rodariana regala momenti di inaspettata ariosità, in una costante elevazione verso cieli limpidi e cangianti, migliaia di anni luce distanti dalla cruda realtà adulta del pianeta Terra.
Gabriele Gismondi - Shiver

Il lavoro di FrancoBeat è qualcosa di davvero originale e prezioso, perchè offre una nuova forma a dei sogni impolverati dal tempo. FrancoBeat riesce egregiamente in un lavoro forse ancor più complesso per via del recinto di filastrocche del Rodari nel quale lui ha deciso di muoversi. Un recinto, però, impalpabile, che non ingabbia, ma rende liberi.
Emanuele Gessi - Lost Highways

Francobeat modella materiale magico con accuratezza e delicatezza diventando il narratore musicante di storie fantastiche.[…] Gli arrangiamenti sono costruiti su misura e suggeriscono all'ascoltatore le atmosfere di un libro magico, permeato di fiati, pianoforte, fisarmonica, e basi elettroniche. Incantevole!
VIVALOWCOST Antonio Giovanditti

C' è un calore non virtuosistico, ma un immedesimarsi nella materia con curiosità e cuore. La musica è una sorta di prezioso cabaret dadaista, melodicamente italico, come un bozzetto scordato negli anni '60 e riapparso in forma digitale. Sì, è così brillante[…] Bella esperienza.
Luigi Bertaccini - eventiromagna.it

Se ne sentono pochi di lavori del genere, che ti prendono per mano e ti accompagnano in un fanciullesco passato cullandoti le orecchie con arrangiamenti preziosi e variegati, che vanno dal pop alla canzone d’autore, dal parlato al rock.[…] Fare di meglio, nel 2011, era praticamente impossibile. Ascoltatelo.
Enrico Tallarini - osservatoriesterni.it

Un concept dove, sui testi classici di Rodari, Francobeat costruisce delle piccole sinfonie pop dissociate, sempre a cavallo fra poesia, ironia e piglio surreale. Sono canzoni che solleticano le sinapsi. Altamente consigliato.
Antonio Gramentieri - Gagarin

Un Cd, con le musiche splendide e altrettanto fantastiche di Francobeat, che racconta, con le stesse parole di Rodari, la vita vista dagli occhi di un bambino.
Twilight - Radio2

credits

released September 21, 2011

Francobeat ha suonato:
- batterie elettroniche vintage trattate con degli aggeggi elettronici che si controllano con le mani
- chitarre che fanno le crome, un paio di pezzi con l'acustica che mi vergogno solo al pensiero di averlo fatto
- un pezzo al fender Rhodes, un paio al pianoforte...
- gli arrangiamenti dei fiati e l'istigazione all'improvvisazione creativa coi miei amici..
- distrurbato i suoni e le parti dei miei amici con gli aggeggi di cui sopra.

Ecco la "Compagnia della Fantasia" che ha suonato in "Mondo fantastico":
Achille Succi è clarinetto basso, clarinetto e sax. Figura chiave del suono del disco, anche umanamente.
Diego Sapignoli non è un batterista, per cui si può dire che ha suonato tutto ciò che dà ritmo.
Antonio Gramentieri suona molta roba con le corde, chitarre lunghe, corte, rotte e tanti pedalini.
Christian Ravaglioli ha suonato la fisarmonica in "Puff!" ed il duduk in "Il calamaio".
Fabrizio Tarroni è l'inconfondibile chitarra di "La parola ciao" e "Il calamaio".
Guido Facchini è la magistrale mano che ha agitato il pianoforte in "Canzoni per sbaglio".

tags

license

all rights reserved

about

francobeat Italy

contact / help

Contact francobeat

Streaming and
Download help